Una collezione unica di opere d'arte

Il percorso culturale partito da Libarna si può concludere con una visita alla Pinacoteca dei Cappuccini di Voltaggio, una sede espositiva di arte sacra di grande pregio nata nel 1870 grazie all'intervento di Padre Pietro Repetto, meritevole di aver salvato le opere del Convento di Santa Caterina a Genova per poi custodirle a Voltaggio.

Nel 1901 la raccolta di opere d'arte venne affidata definitivamente al convento di Voltaggio e, nel 1967, iniziò la collaborazione tra il convento e la competente Soprintendenza del Piemonte. Per quanto riguarda le opere (che coprono un periodo che va dal XV al XVIII secolo), passeggiando tra le sale espositive della Pinacoteca si potranno ammirare veri e propri capolavori firmati da artisti liguri, piemontesi e lombardi come Luca Cambiaso, Domenico Fiasella, Bernardo Strozzi, Sinibaldo Scorza, Lazzaro Tavarone, Gioacchino Assereto, Agostino Bombelli, Paolo Pagani, Giovanni Benedetto Castiglione, Anton Maria Maragliano e molti altri.

Attualmente la Pinacoteca, oltre all'esposizione delle pregevoli opere in essa contenute, ospita eventi culturali, musicali e religiosi che animano l'intero complesso conventuale. 

Info utili:

www.pinacotecadivoltaggio.it

apertura domenica e festivi ore 15.30 – 18.30 (da maggio a settembre)

 Associazione L'Arcangelo: 347 4608672 / e-mail: info@pinacotecadivoltaggio.it

POTRESTI VISITARE ANCHE

Resta sempre aggiornato: iscriviti alla newsletter!