Itinerario degli Archeosapori

Itinerario storico-turistico: organizzazione tecnica a cura dell'Agenzia Viaggi Mondo Tondo / Monferrato Travel di Alessandria.

Un percorso storico-archeologico ed enogastronomico con itinerari turistici che hanno come protagonista l'antica città romana di Libarna, insieme ad alcuni prodotti locali, vere eccellenze, le cui origini affondano le radici nell'antichità, e ai due grandi vini bianchi del territorio: il Gavi Docg e il Timorasso Terre di Libarna, alla natura da vivere con il trekking o in sella ad una bicicletta, all'ospitalità negli accoglienti agriturismi e Bed&Breakfast.

ITINERARIO 1) – ArcheoWine: da Libarna alla scoperta del Gavi 

Visita dell’Area archeologica di Libarna (ore 9.00/10.15) | Si attraverserà la storia della città romana di Libarna insieme al racconto degli antichi sapori e della produzione/commercio di vino arrivando ai giorni nostri con gli “Archeosapori”, cioè quegli alimenti e prodotti che, attraverso vari processi di trasformazione e adattamento nel corso dei secoli, sono presenti ancora oggi sulle nostre tavole.

Visita del Museo di Libarna presso il Comune di Serravalle Scrivia e degustazione nella vicina Pasticceria Carrea (ore 11.00).

Terminata la visita a Libarna ci si sposta al vicino Museo (a 1,5 km dal sito) in cui è custodita, tra gli altri reperti, un’anfora da vino (a testimonianza dell’antico legame di questa terra con il mondo enologico); a seguire la degustazione di alcuni “Archeosapori” nella vicina Pasticceria Carrea (gallette e Tessellae di farro, libum e baci di Libarna).

Trasferimento a Gavi e pranzo (ore 12.30)

Nello splendido Borgo storico di Gavi, dove passeggiando è possibile ammirare la Chiesa di San Giacomo (un bellissimo esempio di architettura romanica) e scorgere il maestoso Forte alzando lo sguardo tra i vicoli, si sceglierà uno dei ristoranti che propongono le specialità locali (ravioli, risotto al Gavi, torte di verdure, torta di riso, amaretti) da abbinare al grande vino bianco prodotto in questa terra: Gavi Docg.   

Visita al Forte di Gavi oppure al centro storico (ore 15.00)

Trasferimento in una delle cantine di produzione del Gavi Docg seguendo la linea storica degli “Archeosapori”, visita e degustazione (ore 17.00)

In base alla Cantina scelta, se ci si trova nelle vicinanze di Bosio si potrà fare tappa alla Big Banch, la “panchina gigante” n° 84 che rientra nel circuito ideato dal designer statunitense Chris Bangle.

Cena in uno dei ristoranti tra le Colline del Gavi (ore 20.00)

Pernottamento in un B&B di charme o in un agriturismo per vivere l’esperienza dell’ospitalità tra antiche case di paese sapientemente ristrutturate o case rurali immerse tra le Colline.   

POTRESTI VISITARE ANCHE

Resta sempre aggiornato: iscriviti alla newsletter!